Crotone

Crotone

L'ESORDIO

Contatti con il Comune:

Nel Comune di Crotone sono state numerose le occasioni di incontro, con l’Assessora alle Politiche Sociali F. Pollinzi, con il Dirigente F. Notaro e con la funzionaria del Settore 2 _ anziani e disabili M. Leone, fin dal mese di giugno per la coprogettazione e infine il 29 settembre per la firma della Convenzione tra il comune di Crotone (capofila dell’Ambito Sociale Territoriale di Crotone) e l’ATS Dalle radici alle ali (UPMED KR APS capofila, ARCI Il Barrio APS e A. Maslow APS).  Con tale atto si è dato avvio ufficialmente allo svolgimento del progetto. Nel corso degli incontri suddetti e di riunioni interne all’ATS, si era programmato di organizzare un’assemblea informativa per i possibili beneficiari del progetto nella città di Crotone. Gli ultra-sessantacinquenni del Territorio comunale sono stati invitati all’Assemblea tramite un avviso pubblico affisso sulla bacheca del Comune, inviato ad associazioni di promozione sociale, diffuso sui social media e comunicato telefonicamente a possibili beneficiari del Progetto non raggiungibili altrimenti.  

Assemblea informativa:

si è svolta sabato 30 settembre, nel salone del DLF di Crotone dove ha sede l’ufficio di segreteria dell’UPMED.  Hanno partecipato circa 80 persone, a cui sono stati spiegati obiettivi, finalità e modalità di svolgimento del progetto.  È stata anche resa nota la calendarizzazione degli incontri, pubblicata poi con un manifesto affisso in Comune, nelle bacheche dell’UPMED, dell’ARCI Crotone, dell’Aps Maslow, del CSV sede di Crotone e diffuso sui social media. Dopo la fase informativa, è stato offerto un rinfresco a tutti gli intervenuti.

A tutti è stato reso pubblico il 

GLI INCONTRI

La passeggiata del 18 ottobre

Ci siamo incontrati alla sede dell’UPMED e, guidati dall’esperto di storia di Crotone e del Marchesato Andrea Pesavento, abbiamo iniziato le nostre passeggiate nel centro storico con il borgo chiamato Pescheria o Piscarìa. Ci siamo soffermati prima in via Pescheria e poi in piazza Sant’Angelo, ascoltando il racconto delle vicende di un antico borgo extramurario a ridosso del mare in un quartiere inglobato dentro mura e contrafforti che ne hanno mutato l’economia e il tessuto sociale. Abbiamo ammirato le piazzette e i vicoli spesso abbelliti da piante e fiori e animati ora da locali soprattutto in orario serale e notturno. Durante la passeggiata sono stati condivisi alcuni ricordi personali ed eventi di storia recente.

La passeggiata del 25 ottobre

Appuntamento davanti alla sede dell’UPMED e camminata verso il Castello di Carlo V. Guidati ancora da Andrea Pesavento, percorriamo un tratto di viale Regina Margherita, imbocchiamo Discesa Fosso e arriviamo a Piazza Castello. Da qui entriamo nella fortezza e ascoltiamo di torri e bastioni, trasformazioni strutturali nei secoli, ponti levatoi, porte e uscite segrete. Scendiamo di livello e ci fermiamo in Largo Lavatoio per condividere racconti e ricordi.

La passeggiata dell’8 novembre

Ci siamo incontrati alla sede dell’UPMED per un veloce rinfresco, quindi ci siamo diretti alla nostra meta principale dove ci attendeva il parroco don Giovanni Barbara. La meta era il complesso monastico di Santa Chiara, che abbiamo visitato sotto la guida di Andrea Pesavento. Seduti nella bella chiesa, lo abbiamo ascoltato narrare le vicende storiche di questo complesso di clausura e delle sue antiche abitanti. Lo abbiamo seguito poi nel chiostro interno con il pozzo da cui si vede l’antica cisterna di raccolta di acqua piovana ora restaurata. Alcuni del gruppo sono scesi nella cisterna.

D 11 Prima di Santa Chiara
D 12 la facciata di S. Chiara
D 13 In chiesa
D 14 S Chiara_ la chiesa
D 16 S. Chiara_ discesa alla cisterna

La riunione del 15 novembre

Sediamo in un locale del DLF di Crotone, per scambiare altri ricordi e conoscenze della cultura e della storia locali. Si parla di giochi dei bambini nelle strade, di trasformazioni della città, di passaggio da una vita essenziale e molto semplice ad una vita caratterizzata dal bisogno di possesso e invasa dalla tecnologia, di cambiamenti economici e sociali in una città una volta industriale, di riti collettivi e famigliari, sia sacri che profani. 

Il laboratorio radiofonico del 29 novembre

Nella sede di  Radio Barrio dell’ARCI di Crotone, nella saletta di registrazione, al microfono si condividono riflessioni e opinioni sul valore del progetto e sul significato della costruzione di una Mappa di Comunità da donare ai giovani della città. Interviene anche il Presidente dell’UPMED M. Mesoraca. Il registrato sarà utilizzato per la produzione di un podcast.

 

Ascolta il Podcast  

F 21 In Radio Barrio
F 22 In radio
F 23 In radio

Il laboratorio di scrittura del 7 dicembre

In un locale  del DLF di Crotone sono stati rielaborati molti dei contributi dei partecipanti, registrati o appuntati durante le passeggiate e la precedente riunione e sono stati concordati i testi scritti per la Mappa.

CONSEGNA DELLA MAPPA DI COMUNITA'

Mercoledì 13 dicembre 2023 la Mappa di Comunità di Crotone (Centro storico) è stata offerta agli alunni delle classi 4e (indirizzo informatico) della scuola secondaria di 2° grado ITI G. Donegani, con una piccola cerimonia: dopo una sintetica presentazione del progetto agli studenti a cura della coordinatrice M. Ursino, sono intervenuti l’Assessora F. Pollinzi, il Presidente dell’UPMED M. Mesoraca e il Presidente dell’ARCI Crotone F. Sestito. 

La Mappa è stata consegnata alla classe e al Comune; c’è stato poi un breve scambio di domande, risposte e osservazioni tra gli artefici della Mappa e gli studenti; infine la merenda di metà mattina offerta agli studenti e condivisa tutti insieme.

G 24 Consegna della mappa