Rocca di Neto

Rocca di Neto

L'ESORDIO

Contatti con il Comune:
Il primo passo è stato prendere contatto con il Comune, in particolare con la dott.ssa Francesca Cavallo, case- manager e referente delle attività dell’ambito sociale; ci sono stati incontri anche con il Sindaco e alcuni Consiglieri Comunali; i colloqui hanno consentito di acquisire dati e conoscenze relativi allo stato attuale della popolazione degli anziani, e di organizzare una Assemblea informativa. Gli ultra- sessantacinquenni del Territorio comunale sono stati invitati all’Assemblea tramite un avviso pubblico affisso sulla bacheca del Comune, inviato alle parrocchie, diffuso sui social media e comunicato telefonicamente a possibili beneficiari del Progetto non raggiungibili altrimenti.

Assemblea informativa:
si è svolta giovedì 5 ottobre, nella Sala Consiliare del Comune. Hanno partecipato circa 20 persone, a cui sono stati spiegati obiettivi, finalità e modalità di svolgimento del progetto. Dopo l’assemblea, c’è stato un incontro con Elena Spina, esperta di storia locale che ha accettato di assumere il ruolo di guida per le passeggiate e per la raccolta di elementi storici e culturali del paese.

A tutti è stato reso pubblico il 

GLI INCONTRI

La passeggiata del 24 ottobre

Ci siamo incontrati non lontano dalla chiesa di Santa Maria delle Terrate.
Guidati da Elena Spina coadiuvata dal Diacono Antonio Barone, abbiamo ammirato l’esterno con la grande semi-cupola e l’interno di questo antichissimo edificio ristrutturato da pochi anni, ripercorrendo la storia secolare di quello che fu monastero e grangia, centro
attivo di fede, cultura ed economia per Rocca di Neto.
Durante la breve passeggiata nei dintorni sono stati condivisi racconti di eventi storici più recenti e tradizioni locali.

10_24 1.Terrate _ il gruppo
10_24 2.Le guide
10_24 3.Dentro le Terrate
10_24 7.Terrate _ la cupola

L’incontro laboratoriale del 6 novembre

In numero ristretto, il gruppo è stato ospitato da Giuseppina Milano ed ha seguito le varie fasi e ha partecipato alla produzione di un Pupatulu, dolce in forma umana, tradizionale elemento della devozione alla Madonna di Sette Porte.

La passeggiata del 7 novembre

Appuntamento davanti al Comune, e poi in macchina al santuario della Madonna di Sette Porte. Dopo un breve sopralluogo dell’esterno, siamo entrati nella chiesa. La nostra guida; Elena Spina, ci ha dato tutti i riferimenti storici del luogo. Anche qui tanti racconti di storia recente, di devozione, di leggende. Vengono intonati canti tradizionali di devozione alla protettrice del paese mentre le viene offerto “u pupatulu”, che viene poi consumato in condivisione nella sacrestia della chiesa.

11_07 1.chiesa di 7 porte
11_07 2.Zio Peppino
11_07 3.elena spiega
11_07 4.l_ex-voto
11_07 5
11_07 6.la condivisione del pupatulu

La riunione del 14 novembre

ci siamo seduti in circolo nella Sala Consiliare del Comune per scambiare ancora altri ricordi e conoscenze della cultura e della storia locali. Si parla di vita dei campi, di colture scomparse, di giochi dei bambini nelle strade, di trasformazioni urbanistiche, di passaggio da una vita essenziale e quasi arcaica ad una vita invasa dalla tecnologia, di emigrazione, e delle feste del paese. Ci ha fatto visita il Sindaco, che ha condiviso conoscenze e ricordi.

Il laboratorio radiofonico del 28 novembre

Con Radio Barrio dell’ARCI di Crotone: nell’Aula Consiliare del Comune, al microfono si registrano riflessioni e opinioni sul valore del progetto e sul significato della costruzione di una Mappa di Comunità da donare ai giovanissimi del paese. Il registrato sarà utilizzato per la produzione di un podcast.

11_28 1.registrazione
11_28 2.registrazione per il podcast
11_28 3.registriamo
11_28 4.si registra

Il laboratorio di scrittura del 5 dicembre

12_05 1. la scrittura

Nella Sala Consiliare del Comune sono stati rielaborati molti dei contributi dei partecipanti, registrati o appuntati durante le passeggiate e le riunioni e sono stati concordati i testi scritti per la Mappa.

CONSEGNA DELLA MAPPA DI COMUNITA'

martedì 12 dicembre 2023 la Mappa di Comunità di Rocca di Neto è stata consegnata agli alunni della classe 2a della scuola secondaria di 1° grado: sintetica presentazione del progetto agli studenti, spiegazione della Mappa, consegna della Mappa alla classe e al Comune, scambio di domande, risposte e battute tra gli artefici della Mappa e gli studenti, intervento della Dirigente Scolastica M. Fontana Ardito, canti tradizionali accompagnati alla fisarmonica da Giuseppe Tassone; infine la merenda di metà mattina offerta ai ragazzi e condivisa tutti insieme.

12_12 1. a scuola
12_12 2.a scuola _ gli zii
12_12 3. si canta
12_12 4. la merenda